STUDI E RICERCHE

21 settembre 2017

Benessere: il business della bellezza sfida la crisi

Sono 1902 le imprese perugine del settore, in crescita del 4,9% nell’ultimo quinquennio

di La Redazione

La crisi non ha allontanato i perugini dalla cura della bellezza e dalla ricerca del benessere fisico.

Una considerazione supportata dai risultati di una indagine  Unioncamere-Infocamere,  sul numero delle imprese del settore operanti in provincia di Perugia, indicate in crescita del 4,9% nell’ultimo quinquennio, da giugno 2012 a giugno 2017.

A giugno 2017 , la Camera di Commercio di Perugia  rileva l’iscrizione nel proprio Registro Imprese di 1.902  Istituti di Bellezza,  Saloni di Barbieri e Parrucchieri,  Centri per il Benessere Fisico, Palestre,   il 4,9% in più rispetto a cinque anni fa.

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “I Settori legati alla Bellezza e cura del Benessere,  hanno dimostrato una notevole capacità di crescita  in anni in cui altri settori  hanno subìto l’impatto pesante della crisi. Una tendenza positiva che, tuttavia,  va inquadrata in un generale riequilibrio di certe professioni tradizionali, come i barbieri,  protagonisti di una riconversione la propria attività verso modelli di business più attuali e competitivi”.

 

Se la passione per il fitness, l’attenzione all’immagine o la ricercatezza di una nail art di tendenza sono alla base della crescita del settore della Cura della Persona,  il vero “zoccolo duro” del comparto, a fine giugno 2017,  restano i Saloni di Barbieri e Parrucchieri, 1.336 imprese, il 70% circa del totale. 

In questo caso si registra un leggero calo (-2,4%) delle imprese iscritte negli ultimi 5 anni. Una contrazione dovuta essenzialmente a  una generale  riconversione di attività tradizionali verso modelli di business più attuali e competitivi.  

A trainare la crescita le Palestre + 21,8%, gli Istituti di Bellezza + 27,2%,  i Centri di Benessere Fisico + 65,4%. Stabili Manicure e Pedicure, scesi in cinque anni di appena una unità.

In termini assoluti in provincia di Perugia si registra negli ultimi cinque anni un saldo attivo di 88 nuove imprese entrate sul mercato: un ottimo 19°  posto nella graduatoria delle 105 province italiane. 

 



La base imprenditoriale si consolida

di La Redazione

In ripresa l'imprenditoria giovanile

Leggi tutto

Artigianato - Osservatorio Regionale I Trimestre 2017

di La Redazione

Soffre l’artigianato e calano le imprese artigianali giovanili. Il 19,5% delle imprese artigiane è a guida straniera. Segnali positivi dall’artigianato artistico.

Leggi tutto